WikiLeaks. Le chat di Bradley Manning

Il 21 maggio il 22enne Bradley Manning iniziò una chat con l’hacker Adrian Lamo. Durante la chat, che andò avanti alcuni giorni, Manning confessò di essere la fonte del materiale “scottante” pubblicato sul sito WikiLeaks.
Lamo avvertì Fbi ed esercito e il 26 maggio Manning fu incarcerato in Kuwait, dove rimase per due mesi: intanto, venne aperta un’indagine per accertare se erano stati commessi reati. Da cinque mesi Manning è stato trasferito dal Pentagono a Quantico, in Virginia, dove è detenuto in isolamento e in condizioni di tortura psicologica.
Pubblichiamo di seguito parte del colloquio fra Manning e Lamo, inviato da quest’ultimo aWired.com. Le date sono approssimative; i nickname sono stati sostituiti con i nomi reali degli interlocutori. Le parti che raccontano fatti personali sono state invece censurate da Wired. Daniel Ellsberg, l’eroe americano che svelò i Pentagon Papers, ha sollecitato su Democracy Now che tutta la chat venga pubblicata in nome della verità.

21 maggio
Prima di questo colloquio Manning aveva già inviato una mail a Lamo. Il giovane spiega subito di lavorare nell’esercito e di occuparsi della classificazione di documenti.
(1:41:12 PM) Bradley Manning: Ciao
(1:44:04 PM) Manning: come stai?
(1:47:01 PM) Manning: lavoro presso l’intelligence dell’esercito, nella zona orientale di Baghdad (…)
(1:56:24 PM) Manning: sicuramente sei molto impegnato
(1:58:31 PM) Manning: se avessi accesso alla classificazione della rete 14 ore al giorno, 7 giorni la settimana per 8 mesi di fila, cosa faresti?
(1:58:31 PM) Adrian Lamo [AUTO-REPLY]: Stanco di essere stanco
(2:17:29 PM) Manning: ?
(6:07:29 PM) Lamo: Qual è il tuo MOS?
(3:16:24 AM) Manning: “Qual è il tuo MOS?” Analista dell’intelligence

22 maggio
Manning racconta a Lamo di aver fornito 260.000 cablo diplomatici del Dipartimento di Stato al sito WikiLeaks. Lamo gli chiede di spiegargli nel dettaglio quali segreti contengono questi cablo. Manning dice che non può dargli troppi dettagli e si concentra in particolare su un cablo che Wikileaks ha appena pubblicato, come test. Non spiega cosa intende per “test”.
(1:39:03 PM) Manning: non crederai a quello che ti sto per confessare… :’(
(1:40:20 PM) Manning: sono rimasto isolato così a lungo..voglio solo essere gentile e vivere una vita normale…ma gli eventi mi hanno spinto a cercare un modo per sopravvivere…abbastanza sveglio per capire che cosa sta accadendo, ma impotente…nessuno mi notava..
(1:40:43 PM) Manning: :’(
(1:43:51 PM) Lamo: dietro..
(1:43:59 PM) Manning: mi lecco le ferite quando non sto lavorando duramente nell’ufficio di rifornimento (la mia nuova postazione da quando sono stato scaricato…)
(1:44:11 PM) Manning: mi manchi molto…
(1:45:00 PM) Lamo: che tipo di scandalo??
(1:45:16 PM) Manning: centinaia…
(1:45:40 PM) Lamo: tipo? sono davvero curioso di conoscere i dettagli…
(1:46:01 PM) Manning: non so…ce ne sono così tanti…non ho più il materiale originale…
(1:46:18 PM) Manning: Uhmm…la Santa Sede e la sua posizione sugli scandali sessuali in Vaticano…
(1:46:26 PM) Lamo: tira a indovinare…
(1:46:29 PM) Manning: roba che scotta in Germania..
(1:47:36 PM) Manning: mi spiace, c’è così tanta roba..è impossibile per una persona leggere tutti i 250 mila cablo..senza sentirsi sopraffatti…e possibilmente desensibilizzati…
(1:48:20 PM) Manning: la portata è così vasta…e profonda…
(1:48:50 PM) Lamo: dammi fiducia…qualcosa di specifico??
(1:49:40 PM) Manning: questo ad esempio era un test…cablo classificato dall’ambasciata Usa a Reykjavik contro lo scioglimento dei ghiacci datato 13 gennaio 2010.
(1:50:30 PM) Manning: il risultato fu che l’ambasciatore venne richiamato e licenziato…
1:51:02 PM) Manning: questo è soltanto un cablo…
(1:51:14 PM) Lamo: qualcosa di non reso pubblico..
(1:51:25 PM) Manning: dovrei chiedere ad Assange..
(1:51:53 PM) Manning: ho riempito con uno o più zeri l’originale..
(1:51:54 PM) Lamo: perchè rispondi a lui?
(1:52:29 PM) Manning: no…voglio solo far uscire il materiale…non voglio essere complice…
———————————————————————————————————————-
In questa chat, Manning discute il suo ruolo come fonte di WikiLeaks e la sua interazione con il suo fondatore Julian Assange. Parla anche dei due video che dice di aver fornito a WikiLeaks — uno di un agguato aereo in Iraq nel 2007, che dice di aver dato a WikiLeaks a febbraio e che è costato tre mesi di lavoro a WikiLeaks per decriptarlo prima di pubblicarlo lo scorso aprile; e un altro durante un bombardamento aereo in Afghanistan nel 2009, che Wikileaks ammette di aver ricevuto ma che non ha ancora pubblicato.
2:04:29 PM) Manning: io sono una fonte, non un volontario
(2:05:38 PM) Manning: voglio dire, sono una fonte con un alto profilo… e ho sviluppato una relazione con Assange… ma non so molto più di quello che mi dice, che è molto poco
(2:05:58 PM) Manning: ci ho messo quattro mesi per avere conferma che la persona con cui stavo comunicando fosse di fatto Assange
(2:10:01 PM) Lamo: come hai fatto?
(2:12:45 PM) Manning: ho raccolto più informazioni quando gli ho chiesto quando è stato seguito in Svezia dai funzionari del Dipartimento di Stato… Stavo cercando di capire chi lo stesse seguendo… e perchè… e lui mi ha raccontato storie di altre volte in cui è stato seguito… e combaciavano con quelle che ha detto pubblicamente
(2:14:28 PM) Lamo: i riscontri combaciavano? i controlli?
(2:14:46 PM) Manning: in base alla descrizione che mi ha fatto, ho valutato che fosse il Team per la sicurezza diplomatica nord-europea… che cercava di capire come ha ottenuto il cablo di Reykjavik…
(2:15:57 PM) Manning: hanno anche capito che aveva un video… del bombardamento di Gharani in Afghanistan, che in effetti ha, ma non ha ancora decrittato… il gruppo di produzione stava lavorando sul video dell’agguato aereo a Baghdad, che non era mai stato veramente criptato
(2:16:22 PM) Manning: ha tutto il materiale (15-6) per quell’incidente (in Afghanistan, ndr)… non è solo video senza contesto
(2:16:55 PM) Manning: ma non è altrettanto condannabile… è stato un incidente terribile, ma niente a che vedere con quello di Baghdad
(2:17:59 PM) Manning: gli inquirenti hanno lasciato il materiale senza protezioni, in un elenco su un centcom.smil.mil
(2:18:03 PM) Manning: server
(2:18:56 PM) Manning: però hanno zippato i file, aes-256, con una password eccellente… per questo temo che non sia stato ancora decriptato
(2:19:12 PM) Manning: 14 e più caratteri…
(2:19:37 PM) Manning: non riesco a credere che ti sto dicendo tutto questo=L

23 maggio
(7:19:12 AM) Lamo: Ehi tu
(7:19:19 AM) Lamo: reinvii?
(7:19:19 AM) Manning: che c’è?
(7:19:29 AM) Manning: ti ho appena salutato
(7:19:46 AM) Lamo: appena svegliato. mi sono alzato un’ora fa, 06.15.
(7:20:10 AM) Manning: eh, la serata è ancora giovane qui
(7:20:26 AM) Lamo: come stai oggi?
(7:20:37 AM) Manning: un pochino meglio…
(7:20:52 AM) Manning: ho avuto molti pensieri, me ne sto per conto mio
(7:22:18 AM) Lamo: qualche novità eccitante?
(7:24:21 AM) Manning: no, sono stato fuori al sole tutto il giorno… 110 gradi Fahrenheit, mi sto occupando di vari dettagli per una banda e alcune ragazze pon pon di una squadra universitaria in visita…
(7:24:43 AM) Lamo: ragazze pon pon.
(7:24:46 AM) Manning: mi sono occupato del barbecue… ma non è arrivato nessuno… buttato via un sacco di cibo
(7:25:20 AM) Manning: si, ragazze pon pon per una squadra di football… in visita fuori stagione… fa parte dei progetti per il Benessere del Morale e la Ricreazione
(7:25:39 AM) Lamo: *sigh*
(7:26:01 AM) Manning: >chissene
(7:28:04 AM) Manning: c’è solo un’altra persona che so che sa qualcosa di sicurezza informatica… è un analista SIGINT, ovviamente
(7:28:41 AM) Lamo: E’ lui l’altro che gironzola sulla rete?
(7:29:26 AM) Manning: no… afaik, non gioca con le reti riservate… ma sono sicuro che ne sarebbe capace
(7:30:09 AM) Lamo: per cui è ragionevole immaginare che tu hai almeno tre persone che hanno un po’ di conoscenza di sicurezza informatica
(7:31:15 AM) Manning: non capisco cosa stai dicendo
(7:31:23 AM) Manning: sicurezza informatica di cosa?
(7:31:29 AM) Manning: delle reti?
(7:32:13 AM) Manning: conosco un sacco di gente che si occupa di sicurezza informatica
(7:32:44 AM) Lamo: intendo dire, in un modo che si presterebbe a indire una riunione.
(7:33:33 AM) Lamo: sto scrivendo un messaggio cercando di organizzare riunioni globali per far incontrare un gruppo ristretto ~ (circa) 3000 persone con cui lavorare e da mandare in giro a evangelizzare, ce l’ho in testa
(7:33:50 AM) Manning: non proprio… diversi tipi di persone… sanno come fare, ma non lo fanno
(7:34:33 AM) Manning: non vorresti avere queste persone in una riunione
(7:34:48 AM) Manning: tuttavia… immagino tu li voglia
________________________________________
(8:01:30 AM) Lamo: Assange usa AIM o altri servizi di messaggistica? Mi piacerebbe chattare con lui uno di questi giorni su “opsec”. Le mie sole credenziali a parte le intrusioni sono che l’Fbi non ha mai ottenuto i miei dati e non mi ha mai trovato, prima della mia resa condizionata, ma è già qualcosa.
(8:01:53 AM) Lamo: E i miei dati non sono mai stati ritrovati.
(8:02:07 AM) Manning: no, non usa AIM
(8:02:37 AM) Lamo: Come potrei contattarlo?
(8:02:59 AM) Manning: ti contatterebbe lui
(8:03:26 AM) Lamo: sono sempre riuscire a contattare chiunque.
(8:03:29 AM) Manning: lui usa OTR… ma non discute nulla di “OPSEC”
(8:03:42 AM) Lamo: ho messo all’angolo Ashcroft IRL, alla fine.
(8:04:19 AM) Manning: lui *potrebbe* usare il server ccc.de jabber… ma non l’hai saputo da me
(8:04:33 AM) Lamo: siamo intesi
(8:06:00 AM) Manning: vado a cena, ttyl
(8:06:18 AM) Lamo: http://www.facebook.com/photo.php
(8:06:47 AM) Lamo: nemmeno io ho passato la sicurezza, cioè, sì ;>
(8:06:52 AM) Lamo: buona cena.
(8:06:55 AM) Lamo: twys.
(9:12:38 AM) Manning: bk
(9:22:54 AM) Manning: interessante… uniforme da marine… illegale, ma sicuramente facile
(9:24:11 AM) Manning: perchè ashcroft?
(9:24:24 AM) Manning: oh, lascia perdere… DoJ
(9:24:29 AM) Manning: >sbadiglio<
(9:26:52 AM) Manning: non sono per nulla familiare con la roba dell’Fbi
(9:27:04 AM) Manning: gli americani hanno molti più diritti dei non americani
(9:31:42 AM) Manning: è terribile
(9:46:11 AM) Lamo: Il Dipartimento di Giustizia di Ashcroft ha cercato di usare il USA PATRIOT Act su di me.
(10:06:24 AM) Lamo: su che basi?
(10:12:34 AM) Manning: yeah
(10:12:57 AM) Lamo: sei battista per caso?
(10:13:34 AM) Manning: cresciuto cattolico… mai creduto una parola
(10:13:59 AM) Manning: sono senza dio…però direi che io abbia valori umanisti
(10:14:15 AM) Manning: fatti fare dei bigliettini identificativi con la scritta “Umanista” [...]
(10:17:56 AM) Manning: ero l’unica persona non-religiosa in città
(10:18:17 AM) Manning: più bigotti che persone…
(10:18:37 AM) Manning: ma li capisco
(10:18:53 AM) Manning: non sono cattivo con loro… loro *davvero* non sanno
(10:19:39 AM) Manning: sono educatamente in disaccordo… ma sono loro che sono a disagio quando faccio notare, molto educatamente, dei buoni argomenti…
(10:20:48 AM) Manning: (per argomenti, intendo dire fare domande multiple, con risposte ovvie, e poi fare una domanda che si basa sulle risposte alle domande precedenti che mettono in discussione la loro normale risposta alla stessa domanda)
(10:21:26 AM) Manning: [un esempio eccellente è qui: http://www.youtube.com/watch
(10:28:21 AM) Manning: a proposito, il New Yorker pubblicherà un articolo di 10 mila parole su wl.org (WikiLeaks, ndr) il 30 maggio
(10:33:07 AM) Lamo: un momento
(10:33:30 AM) Manning: (apparecchio per rintracciare)
(10:37:28 AM) Manning: stai aumentando il livello di sicurezza? [quantifica]
25 maggio
Lamo chiede a Manning se non lo preoccupa l’idea che l’esercito possa aprire un’inchiesta penale sulle indagini di Vikileaks. Manning risponde che ogni prova delle sue attività è stata cancellata dai suoi computer. Parla anche del video sull’ Iraq che ha dato a Wikileaks e di quanto si senta vicino all caporale Ethan McCord, che nel video si vede mentre prende in braccio da un furgone un bambino ferito. Manning ha aggiunto McCord tra i suoi amici di Facebook dopo la divulgazione del video.
(02:03:10 AM) Manning: incredibile come va il mondo
(02:03:27 AM) Manning: bastano sei gradi di separazione per arrivare a un livello del tutto nuovo
(02:04:12 AM) Lamo: hey, vacaville
(02:04:18 AM) Lamo: ehm
(02:04:23 AM) Lamo: vacaville
(02:05:12 AM) Manning: sembra la trama di un libro per come è successo
(02:07:41 AM) Manning: i fatti risalgono al 2007, ho visto il video nel 2009 senza alcun contesto, faccio ricerche, mando informazioni agli attivisti del FOI (freedom of information), ci vogliono ricerche più approfondite, nel 2010 il video viene divulgato, le persone coinvolte si fanno avanti per discutere l’accaduto, io vedo questo, li aggiungo anche come amici di Facebook e nessuno di loro da chi sono
(02:08:37 AM) Manning: loro entrano nella mia vita, io entro nella loro e di nuovo loro interagiscono con me, e il cerchio di chiude
(02:08:58 AM) Lamo: Buffa la vita
(02:09:24 AM) Lamo: non hai paura che il Cid (Criminal Investigation Department) ficchi il naso nei tuoi rapporti con Wiki? Io sono un po’ paranoico.
(02:09:40 AM) Manning: Non ci sono inchieste aperte
(02:10:28 AM) Manning: Il Dipartimento di Stato è strafottuto, non sono loro che pensano di ritrovare le tracce di qualsiasi cosa…
(02:10:44 AM) Lamo: E un’indagine del Congresso?
(02:10:51 AM) Manning: Potrebbe esserci e potrebbero unire le forze per capire che è successo
(02:11:23 AM) Manning: Avranno preso nota, ma questo non influisce sulle operazioni
(02:11:48 AM) Manning: sì, c’è stato un danno evidente ma non sono cresciuti gli attacchi nè la retorica…
(02:12:10 AM) Lamo: *vero*
(02:12:34 AM) Manning: Uno sforzo congiunto sarebbe semplicemente un atto politico, un “come possiamo evitare che tutto questo si ripeta”
(02:12:46 AM) Manning: E per quanto riguarda i dispacci del Dipartimento di Stato?
(02:13:12 AM) Lamo: Arrivavano da lì? ?
(02:13:21 AM) Manning: sì
(02:13:25 AM) Manning: Dipartmento di Stato
(02:13:29 AM) Lamo: sono pur sempre un hacker professionista
(02:13:51 AM) Lamo: come mai il tuo lavoro ti permette di avere questo accesso?
(02:13:59 AM) Lamo: Stati Uniti a parte.
(02:14:03 AM) Manning: perché ho una workstation
(02:14:15 AM) Lamo: e la Banca Mondiale?
(02:14:17 AM) Manning: *ce l’ho*
(02:14:36 AM) Lamo: E hai questi dati in memoria?
(02:14:54 AM) Manning: avevo due computer… uno collegato a SIPRNET, l’altro a JWICS…
(02:15:07 AM) Manning: no, sono portatili governativi
(02:15:18 AM) Manning: sono stati puliti
(02:15:22 AM) Manning: grazie al sistema di sicurezza
(02:15:57 AM) Manning: la prova è stata distrutta, dal sistema stesso
(02:16:10 AM) Lamo: Ma li divulgherai questi dispacci.
(02:16:26 AM) Manning: oh no… sono relazioni
(02:16:34 AM) Lamo: ah
(02:16:38 AM) Manning: dispaccio del Dipartimento di Stato = Memorandum
(02:16:48 AM) Lamo: e dispacci d’ambasciata?
(02:16:54 AM) Manning: sì
(02:17:00 AM) Manning: 260,000 in tutto
(02:17:10 AM) Manning: l’ho detto prima
(02:17:14 AM) Lamo: sì
(02:17:31 AM) Lamo: salvati in locale o recuperabili?
(02:17:35 AM) Manning: dritti nel cesso=P
(02:17:43 AM) Manning: non ne ho più nemmeno una copia
(02:17:59 AM) Lamo: *bene*
(02:18:09 AM) Manning: erano salvati in un server centralizzato…
(02:18:34 AM) Lamo: che pensavi di farne allora?
(02:18:36 AM) Manning: era totalmente vulnerabile
(02:20:57 AM) Manning: bè, sono stati mandati a WL (WikiLeaks
(02:21:18 AM) Manning: e ora sa dio che succede
(02:22:27 AM) Manning: speriamo che ci siano dibattiti, scandalo, riforme
(02:23:06 AM) Manning: se no siamo fottuti
(02:23:18 AM) Manning: come specie
(02:24:13 AM) Manning: mi dimetto dalla società civile se nno succede nulla
(02:24:58 AM) Manning: le reazioni al video mi hanno dato un’immensa speranza. La CNN era sopraffatta… Twitter è esploso…
(02:25:18 AM) Manning: chi l’ha visto sa che c’è è successo qualcosa di sbagliato
(02:26:10 AM) Manning: Il Washington Post l’ha preso… David Finkel ha comprato una copia mentre lì embedded
(02:26:36 AM) Manning: [questo anche spiega perché non c’è nessuna inchiesta]
(02:28:10 AM) Manning: voglio che la gente veda la verità… non importa chi sono… perché senza l’informazione non puoi prendere decisioni sensate
(02:28:10 AM) Lamo : Non sono qui, ora
(02:28:50 AM) Manning: se avessi saputo prima quello che so adesso, questo genere di cose
(02:29:31 AM) Manning: o forse sono solo giovane, ingenuo e stupido…
(02:30:09 AM) Lamo: tu che dici, quale di queste?
(02:30:29 AM) Manning: spero la prima
(02:30:53 AM) Manning: non certo l’ultima
(02:31:06 AM) Manning: perché se è così siamo fottuti
(02:31:12 AM) Manning: (come società)
(02:31:49 AM) Manning: e non lo voglio credere
(02:32:53 AM) Manning: vado a mangiare, a dopo

Manning parla della sua crescente disillusione verso l’esercito americano e la politica estera statunitense. Critica anche la mancanza di misure di sicurezza alla base che gli ha permesso di prelevare materiali da reti classificate senza essere scoperto e descrive i mezzi usati per mandare i dati a Wikileaks. Ripete che ogni prova della sua attività è stata annullata.
(02:26:01 PM) Manning: non credo più alla storia dei buoni contro i cattivi.. ci sono solo un mucchio di stati che fanno i propri interessi, con diversi standard etici e morali, certo, ma comunque sempre i propri interessi
(02:26:18 PM) Manning: vedono solo la s del dollaro
(02:26:47 PM) Lamo: scherzavo
(02:26:59 PM) Manning: capito
(02:27:47 PM) Manning: voglio dire, per certi versi siamo meglio, siamo molto più sottili usiamo molte più parole e cavilli legali per legittimare tutto
(02:28:00 PM) Manning: è meglio che sparire nel cuore della notte
(02:28:19 PM) Manning: ma il fatto che qualcosa sia più raffinato non lo rende necessariamente giusto
(02:29:04 PM) Manning: forse sono troppo idealista
(02:31:02 PM) Manning: la cosa che più di ogni altra mi ha spinto a riconsiderare tutto
(02:35:46 PM) Manning: è stato vedere 15 prigionieri arrestati dalla polizia federale irachena per aver stampato “letteratura anti irachena”… la polizia irachena non collaborava con i soldati americani così mi è stato detto di indagare, di scovare i “cattivi”, capire chi erano e quanto poteva essere importante sotto il profilo della polizia federale… viene fuori che avevano scritto un saggio critico verso il primo ministro Maliki… un interprete lo lesse per me e quando scoprii che era una benevola critica politica intitolata “Dove finisce il denaro?”che seguiva le tracce della corruzione fino al governo, immediatamente corsi a portare questa informazione all’ufficiale, per spiegargli di che si trattava…non ne volle sapere nulla..mi ordinò di tacere e di spiegargli come avremmo potuto aiutare la polizia federale a fare altri arresti…
(02:35:46 PM) Lamo : non sono qui ora
(02:36:27 PM) Manning: da lì tutto ha iniziato a crollare, ho visto le cose in maniera diversa
(02:37:37 PM) Manning: avevo sempre cercato di capire come funzionavano le cose e indagato per scoprire la verità… ma a quel punto ero parte di qualcosa, ero conivolto attivamente in qualcosa che disapprovavo completamente…
(02:38:12 PM) Lamo: Questo potrebbe accadare in Colombia
(02:38:21 PM) Lamo: Differenza di cultura, ragazzo mio
(02:38:28 PM) Lamo: La vita vale meno
(02:38:34 PM) Manning: oh ne sono del tutto consapevole
(02:38:45 PM) Lamo: Cosa faresti se corressi il rischio di veder svelato il tuo ruolo in Wikileaks?
(02:38:48 PM) Manning: ma io ero parte di quello, e del tutto impotente
(02:39:01 PM) Lamo: a volte tutti lo siamo
(02:39:34 PM) Manning: cerco di immaginare come potrei far sapere la mia versioni dei fatti prima che tutto sia distorto in modo da farmi passare per un Nidal Hassan
(02:40:15 PM) Manning: ma non credo accadrà
(02:40:26 PM) Manning: voglio dire, nessuno mi ha mai notato
(02:41:10 PM) Manning: sono stato regolarmente ignorato tranne quando ero per qualche motivo indispensabile allora era tutto un “portami il caffé e poi spazza per terra”
(02:42:24 PM) Manning: non l’ho mai capito
(02:42:44 PM) Manning: era come una sorta di abuso domestico…
(02:43:33 PM) Manning: e c’è anche un ben di dio di indirizzi IP
(02:44:47 PM) Manning: la rete è stata aggiornata e aggiustata così tante volte, i sistemi cadevano e gli accrediti si perdevano, gli hard disk venivano cancellati
(02:45:12 PM) Manning: è impossibile ritrovare traccia di molti di questi campi di ricerca…
(02:46:10 PM) Manning: e onestamente, chi potrebbe aspettarsi che una tal quantità di dati sia stata presa da una rete di campo?
(02:46:25 PM) Lamo: al posto tuo sarei in paranoia
(02:47:07 PM) Manning: il video CM proveniva da un server del nostro dominio e nessuno se ne è accorto
(02:47:21 PM) Lamo: CM?
(02:48:17 PM) Manning: Il video sull’elicottero Apache del 12 luglio, l’attacco aereo contro i giornalisti della Reuters Journos… qualche personaggio un po’ insolito ma passanti del tutto normali…e civili
(02:48:52 PM) Lamo: Quanto tempo è passato prima del rilascio?
(02:49:18 PM) Manning: un po’ di tempo a febbraio
(02:49:25 PM) Manning: è stato caricato
(02:50:04 PM) Lamo: dove? come farei a inviare qualcosa se avessi dati del genere
(02:51:49 PM) Manning: uhm… dovrsti aprire il file con aes-256… poi usare sftp acon degli indirizzi già impostati
(02:52:08 PM) Manning: tenendo separate le chiavi d’accesso e caricando con mezzi diversi
(02:52:31 PM) Lamo: così dovrei avere il mio SOL (Secure operations language, un sistema di criptazione n.d.r) e/o un modo di rielaborare i dati
(02:54:33 PM) Manning: non necessariamente, l’indirizzo HTTPS dovrebbe bastare legalmente, anche se mi piacerebbe usare Tor…
(02:54:43 PM) Manning: ma i tuoi dati sono visibili
(02:54:44 PM) Manning: *i tuoi
(02:54:49 PM) Manning: da qualcuno, è più che probabile
(02:54:53 PM) Lamo: dove è l’indirizzio?
(02:55:07 PM) Manning: wl.org submission system
(02:55:23 PM) Lamo: con una enorme fila?
(02:55:54 PM) Manning: lol, bè, sì, piuttosto imponente…
(02:55:56 PM) Manning: chiuso
(02:56:04 PM) Manning: sì, capisco
(02:56:35 PM) Manning: le sorgenti a lungo termine sono proferibili, posso vedere da dove arriva il fattore “ingiustizia”
(02:56:53 PM) Lamo: come funziona?
(02:57:47 PM) Manning: veridicità … il materiale è facile da verificare .…
(02:58:27 PM) Manning: perché si sa qualcosa di più rispetto a una fonte semplicemente anonima
(02:59:04 PM) Manning: e la pubblica conferma di materiale visto prima rende più probabile la pubblicazione…
(02:59:16 PM) Manning: non dico che lo facciano, vedo come si potrebbe evolvere
(03:00:18 PM) Manning: ad esempio, se due dei più grandi “colpi alle pubbliche relazioni arrivano da una stessa fonte
(03:02:03 PM) Manning: se tu, sì, se tu presenti semplicemente il materiale è più probabile che ti notino senza doverli contattare con altri mezzi e dicendo, ehi guardate qui…
________________________________________
Manning racconta della prima volta che ha visto il video iracheno dopo averlo trovato in una directory di rete dove l’aveva lasciato un avvocato in servizio per l’esercito. Ipotizza che David Finkel, scrittore e giornalista del Washington Post avesse già una copia del video mentre scriveva il libro The Good Soldiers, pubblicato l’anno scorso.
(03:07:26 PM) Manning: ho capito il valore di alcune cose…
(03:07:33 PM) Manning: capivo cosa volessero dire..scavare più a fondo
(03:07:53 PM) Manning: per esempio ho visto quel video raggelante
(03:10:32 PM) Manning: a prima vista …erano solo dei tipi presi di mira da un elicottero… niente di che…ce n’erano altre due dozzine che arrivavano da destra… ma la cosa del furgone mi sembrò strana.. e anche il fatto che fosse stata archiviata nella directory di un legale… così ci ho lavorato… ho cercato la data e le coordinate GPS e mi sentivo così… ok, era andata così allora… fantastico… poi ho ripreso il mio lavoro in rete… e ce l’avevo sempre in mente… così ho cercato su google… la data, il luogo… e vedo questowww.nytimes.com/2007/07/13/world/middleeast/13iraq.html
(03:11:07 PM) Manning: ci ho pensato per settimane… un mese e mezzo, credo… prima di spedirlo a Wikileaks
(03:11:54 PM) Manning: e poi c’è stato il libro di Finkel
(03:12:16 PM) Manning: sono pressoché certo che avesse una copia del video
________________________________________
Manning parla di quanto sia comune, e facile, per i soldati portare chiavette dati e portatili sul luogo di lavoro, facilitando il compito a lui, o a chiunque voglia sottrarre dati da fonti classificate senza destare sospetti
(01:52:30 PM) Manning: è buffo, abbiamo riversato così tanti dati su cd non ufficiali (01:52:42 PM) Manning: lo facevano tutti… video… film… musica
(01:53:05 PM) Manning: tutto alla luce del sole
(01:53:53 PM) Manning: portarsi i cd e riportarli fuori era comunissimo
(01:54:14 PM) Lamo: è così che hai fatto uscire i dispacci?
(01:54:28 PM) Manning: può essere
(01:54:42 PM) Manning: arrivavo con della musica, con un cd riscrivibile
(01:55:21 PM) Manning: sopra c’era scritto qualcosa tipo “Lady Gaga”… cancellavo le canzoni e poi scrivevo un file compresso
(01:55:46 PM) Manning: nessuno ha mai sospettato qualcosa
(01:55:48 PM) Manning: =L è triste
(01:56:04 PM) Lamo: e mai lo sospetteranno
(01:56:07 PM) Manning: non ho dovuto nascondere nulla
(01:56:36 PM) Lamo: da un punto di vista professionale sono curioso di sapere come mai il server fosse così vulnerabile
(01:57:19 PM) Manning: parliamo di gente che lavora 14 ore al giorno, ogni giorno, niente weekend, niente pause…
(01:57:27 PM) Manning: gente che dopo tre settimane non badava più a nulla
(01:57:44 PM) Lamo: da un punto di vista tecnico
(01:57:51 PM) Lamo: o fisico
(01:57:52 PM) Manning: >sìsigh<
(02:19:19 PM) Manning: non è il massimo?
(02:20:06 PM) Lamo: eh, insomma
(02:20:25 PM) Manning: :L
(02:20:52 PM) Lamo: per l’esercito, dico
(02:21:08 PM) Manning: bene, DOVREBBE essere meglio
(02:21:32 PM) Manning: è triste
(02:22:47 PM) Manning: dico, ci fosse qualcuno più smaliziato
(02:23:25 PM) Manning: avreki potuto vendere a Russia e Cina e farmi i soldi?
(02:23:36 PM) Lamo: e perchè non l’hai fatto?
(02:23:58 PM) Manning: perché sono dati pubblici
(02:24:15 PM) Lamo: i dispacci, dico
(02:24:46 PM) Manning: appartengono all’opinione pubblica
(02:25:15 PM) Manning: l’informazione dovrebbe essere libera
(02:25:39 PM) Manning: appartiene all’opinione pubblica
(02:26:18 PM) Manning: perché un altro stato si limiterebbe a trarre vantaggio da queste informazioni, per ricavarci qualche margine…
(02:26:55 PM) Manning: è lì per tutti, dovrebbe essere un bene pubblico
(02:27:04 PM) Manning: esser lì
(02:27:23 PM) Manning: piuttosto che in qualche stupido classificatore
(02:29:18 PM) Manning: sì, forse sono matto
________________________________________
03:38:07 PM) Manning: non è un gran scatto ma questo è harry ponting – farm4.static.flickr.com/3161/2814062024_c39d25f27d.jpg – l’uomo la cui missione è vendere i vantaggi di NCD all’intero Diaprtimento di Stato, all’esercito e allìIC (Intelligence comunity)
(03:38:18 PM) Manning: oh, come mi dispiace per lui, povero
(03:39:17 PM) Manning: io nno sono cattivo, mi annoto tutto (03:39:30 PM) Manning: vedo lì tutta quella roba incustodita, da lontano
(03:40:07 PM) Manning: leggo quello che tutti dicono… guardo le foto… conservo le etichette e mi preoccupo per loro
(03:40:18 PM) Manning: dal momento che svolgo un ruolo cruciale nella loro vita
(03:40:29 PM) Manning: senza mai incontrarli
(03:40:53 PM) Manning: sono quello e anche un’analista dell’intelligence
(03:41:09 PM) Lamo: in un certo senso so come ti senti
(03:41:44 PM) Manning: ai più non importa… ma io lo sapevo, avevo un ruolo nella vita di centinaia di persone che ne erano inconsapevoli… ma facevo attenzione e tenevo traccia dei dettagli, mi assicuravo che tutti stessero bene
(03:42:07 PM) Manning: quelli che mi conoscono
(03:43:27 PM) Manning: non penso a me stesso come a uno che gioca a fare “dio” o cose del genere, perché non sono… sto solo svolgendo il mio ruolo per ora… nno controllo le loro reazioni
(03:44:15 PM) Manning: c’è un sacco di gente che fa quello che faccio io, nell’interesse della nazione, ogni giorno e non glie ne frega nulla
(03:45:01 PM) Manning: ecco, così cerco di differenziarmi
(03:45:13 PM) Manning: dai miei (ex) colleghi
________________________________________
Lamo chiede quali altri materiali Manning abbia passato a Julian Assange, per Wikileaks.
(04:32:05 PM) Manning: oh, il dossier sulla missione a Guantanamo… Assange ha anche quello
(04:32:16 PM) Lamo: lo leggo.
(04:33:21 PM) Lamo: altro di interessante in ballo, da ex collettore di informazioni riservate interessanti?
(04:33:44 PM) Manning: so solo quello che gli ho mandato io xD
(04:34:14 PM) Lamo: e quali ti sembrano le notizie più interessanti?
(04:35:31 PM) Manning: il video sull’attacco di Gharani e tutto il rapporto, il visualizzatore degli eventi della guerra in Iraq, le carte su Guantanamo e il database dei dispacci del Dipartimento di Stato
(04:35:50 PM) Lamo: Mica male
(04:36:03 PM) Manning: modestia a parte….
(04:36:26 PM) Manning: del resto non so… avrà di più, spero
(04:42:16 PM) Manning: non so se potrei essere considerato un qualche tipo di hacker o che…
(04:42:26 PM) Manning: sono solo io, davvero
(04:44:21 PM) Manning: iniziato come un qualsiasi corso introduttivo di fisica o di astronomia
(04:44:21 PM) Lamo : non sono qui
(04:44:45 PM) Manning: ma senza la prova d’algebra

(04:45:20 PM) Lamo: o una spia
(04:45:48 PM) Manning: non potrei fare la spia…
(04:45:59 PM) Manning: le spie non postano le informazioni perché il mondo le legga
(04:46:14 PM) Lamo: W: Perché? WikiLeaks sarebbe la copertura perfetta
(04:46:23 PM) Lamo: Postano ciò che non serve
(04:46:29 PM) Lamo: E si tengono il resto

Fonte: La Stampa
(traduzione di Anna Masera e Carla Reschia)

Bradley Manning, la fonte dei “war logs” su WikiLeaks, è sotto tortura

Detenuto da cinque mesi in condizioni dickensiane senza nemmeno ancora essere stato riconosciuto colpevole. L’accusa? Aver messo in imbarazzo il Pentagono per i crimini di guerra Usa in Iraq e Afghanistan.

Finora nella saga di WikiLeaks tutta l’attenzione si è concentrata attorno al suo fondatore Julian Assange, che resta in custodia cautelare dopo il ricorso in appello della Svezia in attesa della decisione del giudice a Londra sulla libertà condizionata (che dovrebbe arrivare domani pomeriggio), ma pochissimi si sono chiesti che fine abbia fatto Bradley Manning, il militare di 22 anni che ha messo in imbarazzo il Pentagono divulgando i “war logs” sui crimini di guerra americani in Afghanistan e in Iraq (ha fatto il giro del mondo su YouTube il video – intitolato “Collateral Murder” – dell’assassinio di civili tra cui alcuni giornalisti Reuters a Baghdad da parte di un caccia Usa). Non si sa se sia lui la fonte anche del “cablegate” diplomatico (Assange rispondendo a una domanda in una chat al Guardian settimana scorsa ha detto “se una delle fonti dei cable fosse Manning, allora sarebbe doppiamente un eroe”). Nonostante WikiLeaks abbia protetto Manning mantenendo il suo anonimato, il giovane analista militare esperto di computer si è fatto beccare dal Pentagono attraverso una chat (di cui la rivista Wired ha i testi completi, ma secondo Salon non li sta colpevolmente pubblicando) ed è stato arrestato. Da allora, silenzio stampa.

Ma abbiamo finalmente sue notizie oggi: Glenn Greenwald sul webmagazine Salon ha scritto un lungo reportage sul carcere militare dei marines americani a Quantico, in Virginia, doveManning è rinchiuso in isolamento da cinque mesi senza essere stato ancora nemmeno incriminato.  Secondo una fonte di GreenwaldManning, che ha già scontato due mesi di prigione militare in Kuwaitprima di essere trasferito a Quantico, è un “detenuto speciale” sotto stretta sorveglianza, nonostante si comporti da prigioniero modello. Per 23 ore al giorno, Manning è tenuto in isolamento, senza un cuscino nè lenzuola nè accesso alle notizie e non gli viene concesso di fare ginnastica, condizioni che “probabilmente creano danni psicologici di lunga durata”.

Commenta il New York Magazine: “Aspettate un attimo, volete dire che secondo Greenwald il governo Usa è disposto ad andare contro la legge e a fare giochini psicologici con chi considera una minaccia alla sicurezza nazionale?” e linka a un dossier online su tutte le torture perpetrate dal governo americano negli anni.

Nel resoconto di Salon, emerge un pensiero candido del ragazzo-hacker Manning e del perchè ha deciso di spedire i documenti di quelli che a lui sono sembrati orribili crimini di guerra aWikiLeaks. Alla domanda su come mai non ha venduto le informazioni a qualche Paese nemico degli Usa, ha risposto: “Credo che l’informazione debba essere libera e gratuita, appartiene al pubblico dominio, un altro Stato si sarebbe approfittato di quelle informazioni per averne un vantaggio, ma se le informazioni sono aperte…a disposizioni di tutti… diventano un bene pubblico”.

Daniel Ellsberg (quello che tutti considerano oggi l’eroe dei Pentagon Papers) scrive su Democracy Now che Manning è un eroe. Ma, indipendentemente dal giudizio sul suo operato, una cosa è certa: non è degno di una democrazia che sia torturato.

The inhumane conditions of Bradley Manning’s detention by Glenn Greenwald

Bradley Manning Support Network

da WEB NOTES, il blog di Anna MASERA